Fatturazione » Fattura Elettronica

Fattura Elettronica

Asso360 consenti a coloro in possesso di abbonamento PREMIUM oppure di abbonamento FATTURA ELETTRONICA di gestire il processo di fattura elettronica (attiva/passiva).

Per conoscere chi è obbligato alla fattura elettronica vi suggeriamo di leggere questo articolo nel nostro Blog. Andiamo pertanto al sodo della funzione per scoprire come gestire questo processo nella nostra associazione. 

Creazione dell’anagrafica SOCIO/CLIENTE

Asso360 vi dà la possibilità di gestire la fattura elettronica nei casi ove dovrete fatturare a diversi soggetti nell’ambito della vostra attivià:

1) Persone fisiche (Soci, tesserati o altri);

2) Clienti (Imprese, e altri Enti quali pubbliche amministrazioni).

Per iniziare a gestire la fattura elettronica, dovrete prima compilare adeguatamente la relativa anagrafica del socio/tesserato e cliente. 

 

Prendiamo ad esempio l’anagrafica dei clienti, dovrete compilare tutti i campi proposti dalla sezione Associazione >> Clienti.

 

In particolare, oltre ai campi anagrafici classici (indirizzo, partita iva, ecc.) dovrete anche mettere la spunta nella casella “Attiva fatturazione elettronica” per poter inviare fatture elettroniche verso quella anagrafica.

 

Codici Iva

L’agenzia delle entrate richiede alcune specifiche informazioni che riguardano l’IVA. Una di queste, nel caso di esenzione è la natura dell’esenzione, senza di questa la fattura elettronica andrà in errore.

Creazione della Fattura Elettronica

Per creare una fattura elettronica, accertatevi prima di aver compilato adeguatamente l’anagrafica della vostra associazione in Asso360 andando nell’area Associazione >> dati generali >> fattura elettronica.

Compila il corpo della Fattura

Clicca sul tasto “nuova fattura” per iniziare a comporre la fattura: la data della fattura, la voce del piano dei conti collegata, e le righe della fattura.

Come in altre funzioni di Asso360, anche per la funzione fatturazione alla creazione del documento il movimento correlato viene automaticamente salvato nella contabilità.

Non occorre pertanto registrare la fattura, una volta fatta, nella contabilità poiché la registrazione avviene automaticamente.

Se avete correttamente compilato l’anagrafica del cliente, socio o tesserato a cui dovete far fattura, per creare la fattura elettronica dovrete semplicemente “salvare”.

 

La fattura elettronica

Nella lista delle fatture troverete un simbolo che riguarda l’esattezza della fattura elettronica. Un primo controllo prima di inviare definitivamente la fattura elettronica.

Errori

Qualora nell’area delle azioni accanto alla fattura vi sia un simbolo con un punto esclamativo (!) la fattura elettronica non può essere inviata perché vi sono degli errori.

Se invece compare nell’are delle azioni la scritta “Invia XML allo SDI” la fattura può essere inviata perché ha oltrepassato i primi controlli formali. Pertanto cliccate sopra la scritta “Invia XML allo SDI” per inviare all’agenzia delle entrate la fattura.

Nella schermata successiva potete fare l’invio ufficiale della fattura elettronica.

 

Messaggi di invio della Fattura elettronica

Dopo l’invio della fattura elettronica nella sezione delle azioni accanto alla fattura potete notare degli stati di invio della Fattura al sistema di interscambio.

1° stato: In attesa di firma

In questo stato il software sta inserendo alla fattura elettronica l’obbligatoria firma digitale.

2° stato: Presa in carico

In questo stato il software ha firmato digitalmente la fattura elettronica ed è stata presa in carico dal sistema per l’invio.

3° stato: Inviata

In questo stato (semaforo verde) la fattura è stata inviata al sistema di interscambio dell’agenzia delle entrate correttamente.

Qualora il semaforo al termine del 3° stato fosse rosso, il sistema ha identificato un errore che deve essere corretto prima di inviare la fattura nuovamente. Pertanto in questo caso la fattura non è stata inviata a sistema di interscambio.